Capelli d'autunno, qualche precauzione serve. - Moda Artigiana

3 ottobre 2013
Categoria:
News
Commenti: Commenti disabilitati

Tags: , , ,

Capelli d’autunno, qualche precauzione serve.

Spesso autunno fa rima con caduta, non solo di foglie. In questo periodo dell’anno notiamo infatti che la perdita dei capelli si fa più importante. Come correre ai ripari.
 Le nostre nonne dicevano che era colpa del “periodo delle castagne”. Quello durante il quale non cadono solo foglie e frutti, ma anche i nostri capelli. È abbastanza comune, infatti, notare in questa stagione una spazzola più piena o qualche capello in più sul cuscino. Ma quando ci si deve preoccupare?In certa misura è normale. Alcuni spiegano questa perdita con una fisiologica “muta” dovuta al cambio di stagione, alle ore di luce che variano il ritmo, ma in realtà non ci sono fattori chiaramente imputabili come cause della caduta. Entro certi limiti non è necessario preoccuparsene, se però notiamo che il fenomeno persiste e ha conseguenze troppo evidenti, meglio intervenire su alcuni elementi che sicuramente contribuiscono a indebolire lo stato di salute del capello.

moda italiana

manodopera artigianale italiana

Lo stile di vita
Per partire con uno dei macro-fattori più influenti, lo stile di vita ricopre una grande importanza per la salute (anche) dei nostri capelli. Ritmo frenetico, scarsa attività motoria, inquinamento ed eccessiva esposizione agli agenti atmosferici, uso di farmaci e gravidanza concorrono a rendere più debole la chioma. Intervenire a questo livello non è facile, ma se si riesce a migliorare lo stile di vita si noterà un cambiamento a tutto tondo.

Alimentazione
Ovviamente, l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale sul benessere di tutto il nostro corpo, capelli inclusi. Se si notano caduta, perdita di tono e fibra meglio aumentare l’apporto di alcuni elementi in particolare. Vitamina A, B e C, insieme a proteinesono gli alleati per una remise en forme accurata. Via libera a uova, latticini, frutta secca, fegato, pesce bianco e azzurro, verdura gialla e a foglia verde scuro, legumi da mangiare associati a carboidrati o, meglio ancora, cereali. Una porzione al giorno a pasto di questi alimenti per almeno un paio di mesi dovrebbe riportare il fusto alla sua originale forma.

Lo styling a casa
Si dice spesso ma si fa sempre molto poco. L’attenzione a come si asciugano e pettinano i capelli alla lunga premia. Evitare di frizionare i capelli con l’asciugamano, evitare di spazzolarli in modo troppo veloce e con troppa forza, evitare di legarli stretti e in maniera continuativa. Sono tutti piccoli accorgimenti che riducono i danni al capello e che limitano le probabilità di caduta.

La detersione e la cura

In tutta Italia organizziamo la tua Azienda, dall' Impianto Elettrico alla Video sorveglianza

In tutta Italia organizziamo la tua Azienda, dall’ Impianto Elettrico alla Video sorveglianza

È molto importante mantenere il cuoio capelluto pulito, perché l’accumulo di scorie può soffocare il bulbo e rallentare la circolazione sanguigna. Per questo diventa preferiibile scegliere prodotti specifici per la cute, in particolare molto efficaci sono quelli a base di oli essenziali o quelli che creano un piccolo scrub, in grado di rigenerare le cellule del cuoio cappelluto. Sono utili anche le maschere e le fiale: le prime agiscono durante la detersione, le secondo contribuiscono a nutrire e proteggere.

di Daniela Giambrone (ESTETICA) – fonte:lastampa.it

ModArtigiana pensa a tutti ………………….

promozione valida fino al 31-10 2013

promozione valida fino al 31-10 2013


L'arte incontra la moda

Le nostre categorie