Due donne su tre sbagliano reggiseno - Moda Artigiana

29 gennaio 2014
Categoria:
News
Commenti: Commenti disabilitati

Tags: , , , ,

Due donne su tre sbagliano reggiseno

Un sondaggio della Triumph ha rivelato che il 64 per cento indossa una misura sbagliata. Ma nella scelta contano di più colore, stile e sex appeal

 La manifattura svizzera Triumph produce reggiseni da 128 anni e deve dunque capirne molto. Sospettando che qualcosa non funzionasse nel modo con il quale le donne acquistano biancheria intima, ha svolto un sondaggio globale, intervistandone 10 mila sul rapporto con il proprio reggiseno.

 I risultati del sondaggio sono stati così strabilianti da meritare ampio spazio persino sull’austero «Huffington Post» negli Stati Uniti e sul «Daily Mail» a Londra: il 64% delle donne – due su tre nel mondo occidentale – indossa il reggiseno della misura sbagliata. Il fatto più sorprendente è che il 29% delle intervistate sa perfettamente di acquistare un capo che creerà qualche problema, ma non se ne cura. Eppure, il 73% ammette che avere addosso biancheria intima poco confortevole può trasformare la giornata in un inferno.  

Acquistare un reggiseno di qualità lascia un ampio vuoto nel portafogli e dunque ci si domanda per quale ragione la maggior parte delle donne non lo compri della misura giusta. Triumph è arrivata alla conclusione che nell’acquisto prevalgono altre valutazioni, come il colore, lo stile, il sex appeal e l’idea dell’effetto che farà. Soffrire un poco per apparire più belle è un compromesso che le donne accettano volentieri, come dimostra la storia della moda, dai busti dell’Ottocento al tacco 12, e dunque tra un reggiseno comodo e uno sexy si preferisce spesso il secondo.

Sul sito web dell’azienda svizzera si potrà adesso vedere un nuovo programma con una serie di filmati che spiegano come trovare il reggiseno della misura giusta, tenendo conto delle esigenze estetiche e delle leggi di gravità coinvolte. Si chiama «Stand up to fit», un gioco di parole che sembra l’annuncio della terra promessa: stare su, ma comodi. di VITTORIO SABADIN – fonte:lastampa

moda                         moda


L'arte incontra la moda

Le nostre categorie