È primavera, tutti pazzi per la corsa.La maratona un farmaco alleato della salute - Moda Artigiana

10 maggio 2014
Categoria:
News
Uncategorized
Commenti: Commenti disabilitati

Tags: ,

È primavera, tutti pazzi per la corsa.La maratona un farmaco alleato della salute

È primavera, tutti pazzi per la corsa. I consigli per fare della maratona un farmaco alleato della salute

Pronti, partenza, via! Con l’arrivo della bella stagione si diventa tutti pazzi per la corsa, uno degli sport più praticati nel nostro Paese, come testimoniano le numerose maratone o mezze maratone organizzate lungo tutto lo stivale. All’esercito dei tanti runners professionisti, con l’estate alle porte e con la prova costume dietro l’angolo, si aggiungono molti principianti e appassionati dell’ultima ora. Ci si avvicina alla corsa per perdere quei due o tre chili di troppo o per mantenersi in forma con la classica corsetta al parco, ma ben presto si trasforma in un passatempo divertente ed antistress, dopo tutto non siamo nati per stare fermi, ma per camminare e per correre. 

 

È primavera, tutti pazzi per la corsa.La maratona un farmaco alleato della saluteE se tutto questo non bastasse per farci dire addio alle pantofole la corsa ha altri importanti benefici per la salute «la corsa è una vera e propria medicina che se assunta in modo regolare può contribuire a ridurre la pressione arteriosa, fare abbassare i trigliceridi, la glicemia, ma anche ad antagonizzare gli effetti dello stress, e a risolvere problemi di insonnia, a prevenire l’osteoporosi e logicamente a perdere peso» spiega Massimo Gualerzi, medico cardiologo autore del libro “SuperSalute” (Sperling). Tuttavia è importante non esagerare.
Capita spesso, infatti, che tanti appassionati rischino di andare ben oltre le loro capacità scegliendo di allenarsi sempre senza mai avere un giorno di riposo. E dagli Stati Uniti arriva proprio una ricerca che sottolinea come correre troppo possa usurare il corpo. «Come un farmaco – continua l’esperto – ha tanti effetti positivi, ma anche qualche effetto avverso o collaterale, infatti quando abusiamo e non rispettiamo la giusta dose rischiamo di andare in over training con conseguenze negative su tutto l’organismo. La frequenza cardiaca e la pressione tendono a salire, le articolazioni si infiammano e anche il sonno si fa irregolare e queste sono tutte condizioni che ci espongono ad un rischio più elevato».
Insomma, come dicevano i latini in medio stat virtus, ossia tra lo stare sempre seduti in poltrona e non togliersi mai le scarpe da jogging si dovrebbe cercare una via di mezzo. «Non esiste una giusta dose per tutti, ma indicativamente diciamo che almeno 40 minuti di attività aerobica ad un intensità moderata (all’70-80% del proprio massimo) per 4 volte a settimana associata a 20 minuti di stretching o di esercizi per tonificare la muscolature, rappresentano una buona strategia».
C’è un momento più adatto della giornata per correre? «Ognuno ha un proprio bioritmo, però la mattina presto rappresenta un momento ideale se vogliamo perdere peso, mentre al pomeriggio abbiamo migliori capacità modaaerobiche di resistenza e quindi da preferire se vogliamo incrementare le nostre capacità funzionali». Per correre bene ci vuole la giusta energia perché un’attività fisica così impegnativa come la corsa richiede sempre una corretta alimentazione, che possa fornire tutte le energie necessarie al nostro corpo. «Prima di tutto ricordiamoci di bere molto sia prima, durante e dopo lo sforzo. Poi, prima dello sport, meglio preferire cibi semplici a cessione rapida di energia come pasta o pane o frutta. Dopo l’allenamento è meglio aspettare un’ora e mezzo per mangiare, preferendo per lo più proteine e acidi grassi per rigenerare i tessuti e i muscoli coinvolti nell’attività fisica». fonte:ilsole24ore

 


L'arte incontra la moda

Le nostre categorie