La Rinascita: in mostra l'Italia che ce l’ha fatta. Tra moda e design, tra il 1945 e gli anni Settanta - Moda Artigiana

28 settembre 2013
Categoria:
News
Commenti: Commenti disabilitati

Tags: , , , ,

La Rinascita: in mostra l’Italia che ce l’ha fatta. Tra moda e design, tra il 1945 e gli anni Settanta

La definizione «Made in Italy» è stata in origine usata nel commercio estero con la Germania e l’Inghilterra per indicare al loro pubblico l’origine dei prodotti del Belpaese.Questa provenienza, con l’aumento della qualità della produzione italiana e del riconoscimento internazionale, si è trasformata in segno di esclusività e garanzia di qualità. L’entusiasmo generato dal successo assolutamente imprevisto del Made in Italy, ha contaminato anche la produzione culturale degli anni del Dopoguerra, scatenando un’evoluzione nell’ambito editoriale, del cinema, dell’arte, della fotografia, dello spettacolo in generale e infine nel costume e nella società che è durata per decenni. Si è così delineato quell’Italian Lifestyle che ha scalato l’immaginario globale, conquistandosi il titolo (talvolta forse idealizzato) di migliore stile di vita possibile.

moda italiana

cintura in vero pitone € 135,00

La mostra «La Rinascita – Storie dell’Italia che ce l’ha fatta» fa rivivere proprio il ventennio tra il 1945 e il 1970, in cui produzione artistica e industriale hanno consacrato la nostra nazione come patria del design, della moda, della creatività. Fino al 3 novembre, in tre palazzi nel centro storico di Asti, Palazzo Mazzetti, Palazzo Alfieri (inaugurato come spazio espositivo proprio per l’occasione) e Palazzo Ottolenghi, scorre il racconto del Paese che è riuscito a superare la crisi attraverso opere d’arte, abiti d’alta moda, tecnologie, architetture, cinema, letteratura, televisione e design, affiancati dalle interpretazioni dei dati statistici Istat.

Il Comitato Scientifico, coordinato da Davide Rampello, ha affrontato in maniera trasversale tutte le discipline e le aree di progetto che sono state protagoniste di questa rivoluzione, generando prodotti culturali, industriali e seriali, ma anche grandi progetti infrastrutturali, tuttora al centro della vita della nazione. Dalla bicicletta alla Vespa, da «Ladri di biciclette» a «La Dolce Vita», da Carla Boni a Caterina Caselli, con la fiducia incondizionata in una trasformazione che non avrebbe portato altro che benefici e nuove speranze. È la storia dell’affermarsi di prodotti originali italiani diventati veri e propri status globali come il pneumatico Cinturato Pirelli e la macchina per scrivere Lettera Olivetti. Accanto a questi prodotti che spiegano la trasformazione della quotidianità e della produttività italiana, anche le opere artistiche e il diffondersi della comunicazione di massa, della televisione nelle abitazioni e della radio.

moda italiana

approfitta della promozione “sponsor news 52″ potrai essere presente ogni giorno con soli 52 centesimi/1news


L'arte incontra la moda

Le nostre categorie